logo

Qual è la lente da lettura giusta per me?

Ti è mai capitato di leggere un libro, alzare lo sguardo per salutare una persona a un metro di distanza, e accorgerti, solo dopo, che non la vedi bene perché hai scordato di togliere gli occhiali da lettura?

Se sei presbite, hai sicuramente la tentazione di allungare le braccia per spostare un libro o un documento lontano nel tentativo di vedere meglio. Al contrario, vedrai meglio ad una distanza di 70/80 cm da te.

Se lavori di fronte ad un monitor, se devi scrivere a mano dei documenti  e se hai bisogno di poter guardare comodamente anche intorno a te, senza danzare continuamente con un togli e metti dei tuoi occhiali, la soluzione c’è!

In commercio esistono lenti studiate anche per questo e le trovi con questi nomi:

  • lenti da ufficio
  • lenti indoor
  • lenti e profondità di campo
  • lenti da lavoro
  • lenti dinamiche

Hanno tutte la caratteristica di adattarsi alle tue esigenze.

Non sarai più tu a dover spostare gli oggetti o la testa o le braccia, ma saranno le tue lenti ad aiutarti a mettere a fuoco a tutte le distanze.

Ecco un disegno per spiegare meglio cosa possono fare queste lenti per rispondere alle tue esigenze:

tipologia lenti

La prima immagine si riferisce a una lente monofocale, quindi a un paio di occhiali studiati per una distanza fissa di lettura.

La seconda immagine è riferita a una lente personalizzata per vedere chiaramente da vicino: l’intero spazio a portata di mano è visto nitidamente e abbracciato comodamente con lo sguardo.

Con i movimenti verticali della testa puoi vedere chiaramente anche oggetti a circa un metro di distanza.

La terza immagine mostra come una lente personalizzata per pc permetta di mettere a fuoco il monitor in tutta la sua dimensione, grazie all’ampiezza del campo visivo utilizzabile e mantenere una postura corretta della testa e del corpo.

In questo caso potrai vedere una persona seduta di fronte altrettanto nitidamente quanto un libro alla distanza di lettura.

Ti consigliamo la lente della quarta  figura quando per te è più importante vedere chiaramente la profondità dell’ambiente rispetto alle due lenti precedenti. Nell’utilizzo in ambiente circoscritto è molto più confortevole rispetto a una tradizionale lente progressiva e offre maggior confort sia in ampiezza, che in profondità, dal piano di lettura alla profondità della stanza.

La prima immagine a destra ti mostra la visione da una lente progressiva tradizionale, ottima in tante situazioni, ma non studiata specificatamente per un uso prolungato del computer.

È arrivato il momento di vederci bene e di rilassare i tuoi occhi. Le lenti adatte alle tue esigenze, ci sono!

Ti aspettiamo nei nostri negozi per trovarle con te.

Qual è la lente da lettura giusta per me?

Comments are closed.