logo

La vitamina A dalle tante virtù

vitamina A

La primavera si avvicina e, come spesso capita, ci sentiamo un poco scarichi.

Certo, una sana alimentazione a base di prodotti naturali, senza conservanti, coloranti ed aromi artificiali, può darci una mano, così come un buon periodo disintossicante a base di argilla verde.

Per la salute dei nostri occhi, ecco in aiuto la vitamina A o retinolo.

Troviamo la vitamina A negli alimenti di origine animale e in particolare: carni, alcuni pesci, uova, latte, formaggi, burro. I carotenoidi, precursori del retinolo, li troviamo negli alimenti di origine vegetali e in particolare:

  • negli ortaggi di colore giallo arancio quali carote, zucche, peperoni;
  • nelle verdure a foglia verde come spinaci e broccoli;
  • in alcuni frutti, quali albicocche, meloni, pesche gialle, pompelmo rosa e papaia.

I carotenoidi sono, tuttavia, presenti anche in alimenti di origine animale quali uova e latte e derivati

L’assorbimento della vitamina A è influenzato sia dalla quantità che dalla qualità dei lipidi della dieta. Oltre che dalla presenza di acidi biliari.

Ma a cosa serve il retinolo?

Il retinolo svolge un’azione specifica nel processo della visione: la retina umana ha due distinti sistemi di fotorecettori contenuti nei bastoncelli, sensibili alla luce.

La vitamina A svolge anche altre funzioni:

  • animali carenti manifestano insufficienza surrenalica e ridotta formazione di glicogeno
  • è necessaria nel tessuto mucoso per la sintesi di mucopolisaccaridi
  • svolge un ruolo importante nella conservazione delle membrane cellulari – ha una funzione antiossidante: combatte i radicali liberi, e per questo figura come ingrediente nelle creme antirughe più efficaci
  • contrasta gli effetti dannosi del fumo e dell’inquinamento oltre a fornire un valido aiuto nel combattere l’invecchiamento cutaneo, nella sintesi proteica e nella formazione di ossa e scheletro

C’è un aspetto importante al quale prestare attenzione quando parliamo  di Vitamina A. Dosi elevate di vitamina A (oltre 300 mg) provocano intossicazione acuta caratterizzata da: nausea, vomito, emicrania, disturbi visivi e perdita di coordinazione del movimento, sintomi che con un’assunzione adeguata di retinolo scompaiano in breve tempo.

Dosi elevate di retinolo (6÷12 mg) per anni provocano la comparsa di una sindrome cronica con: perdita di capelli, inappetenza, anemia, dolori muscolari e sintomi neurologici.

Dosi elevate di carotenoidi provocano una alterazione della pigmentazione della cute (colorazione giallo-arancio).

liberamente tratto da http://www.my-personaltrainer.it/vitamina-a.html

 

 

SalvaSalvaSalvaSalva


COSA NE PENSI? LASCIA UN COMMENTO

Comments are closed.

Vai alla barra degli strumenti